Città di Chiampo e clima globale … Quale futuro? 18 settembre 2018 ore 20.30 in aula magna Fontana

Il Comune di Chiampo dal 16 al 22 settembre 2018 aderisce alla European Mobility Week – Settimana Europea della Mobilità, una iniziativa promossa dalla Commissione Europea di concerto con i Ministeri dell’Ambiente dei paesi UE che vuole promuovere ed incentivare a tutti i livelli, pubblico e privato, nuove forme di mobilità sostenibile, la multimodalità, la sharing economy ed ogni altra azione che possa ridurre l’impatto negativo dell’uomo sull’ambiente.

Guarda il programma della locandina, partecipa ai numerosi eventi, iniziative, incontri ed attività tutte incentrate sul tema della mobilità e diventa anche tu un “cittadino sostenibile”!

Gli appuntamenti in programma continuano con una serata all’insegna del risparmio energetico con importanti approfondimenti sul tema del clima globale, dal titolo CITTA’ DI CHIAMPO E CLIMA GLOBALE … QUALE FUTURO? 

Il convegno è in programma martedì 18 settembre alle ore 20.30 in aula magna Fontana, interverrà Diego Pellizzaro socio fondatore di Green Dev, studio associato che sta collaborando con l’amministrazione comunale nella stesura del Piano d’Azione per l’energia sostenibile e il clima (Paesc) per rendere il territorio resiliente ai cambiamenti climatici.

STORIE IN GIARDINO: Folk Studio A in Villa Mistrorigo, giovedì 6 settembre alle 20.45

Riprendono gli appuntamenti estivi “Storie In giardino”, giovedì 6 settembre alle 20.45 si esibiranno i FOLK STUDIO A presso Villa Mistrorigo, a Chiampo in località Mistrorighi.
Negli ultimi anni questo gruppo, conosciuto principalmente per le sue melodie celtiche, ha partecipato a folk-festivals di livello internazionale, concerti e tournée all’estero ed in tutta Italia. Per questa occasione presenteranno uno spettacolo dal titolo “Venti incrociati. Canzoni e ballate del vecchio e del nuovo continente”.
Avremo l’opportunità di ascoltare la loro incantevole musica in uno dei giardini più suggestivi della nostra città, vi consigliamo di parcheggiare presso il parcheggio della Chiesa dei Mistrorighi e di proseguire a piedi in via Mons. Federico Mistrorigo.
 
In caso di maltempo l’evento si terrà presso l’auditorium comunale di Chiampo.
Per informazioni: 0444 475228

Settimana europea della mobilità, 16-22 settembre 2018

Il Comune di Chiampo dal 16 al 22 settembre 2018 aderisce alla European Mobility Week – Settimana Europea della Mobilità, una iniziativa promossa dalla Commissione Europea di concerto con i Ministeri dell’Ambiente dei paesi UE che vuole promuovere ed incentivare a tutti i livelli, pubblico e privato, nuove forme di mobilità sostenibile, la multimodalità, la sharing economy ed ogni altra azione che possa ridurre l’impatto negativo dell’uomo sull’ambiente.
 
Guarda il programma della locandina, partecipa ai numerosi eventi, iniziative, incontri ed attività tutte incentrate sul tema della mobilità e diventa anche tu un “cittadino sostenibile”!

Staffetta inaugurale “Cammino del Beato Claudio” 22-23 settembre 2018 – Iscrizioni

Il nuovo cammino del Beato Claudio è un percorso di 189 km tra le province di Treviso e Vicenza che unisce Santa Lucia di Piave (TV), città natale del Beato, e Chiampo (VI), il luogo in cui il frate ha dedicato la sua vita alla spiritualità, all’arte e al servizio dei poveri.

La staffetta inaugurale inizia alle 10.30 di sabato 22 settembre da Santa Lucia di Piave, si articola in sei tappe di varie lunghezze e dislivelli, per concludersi domenica 23 settembre con l’arrivo al Santuario del Beato Claudio a Chiampo intorno alle 09.30.

L’andatura media per ogni gruppo in staffetta sarà di circa 8 km/h.

Prima di dare la tua adesione alla staffetta, dunque, ti consigliamo di valutare attentamente la tua preparazione atletica, fisica e mentale.

Per il programma dettagliato scarica la locandina dalla pagina Facebook dedicata all’evento

Info: 347/7402832 edoardo.righetto@comune.chiampo.vi.it

LocandinaStaffettaBeatoClaudio.pdf

Per iscrizioni utilizzare l’apposito FORM al seguente link:

Incendio nella Chiesa Nuova dei Frati di Chiampo (VI). I risultati delle analisi

In seguito all’incendio, sviluppatosi nella tarda mattinata di ieri 6 agosto nella Chiesa Nuova dei Frati di Chiampo (VI), i tecnici di ARPAV hanno eseguito un sopralluogo con verifiche analitiche della qualità dell’aria. I risultati testimoniano un’alterazione della qualità dell’aria con presenza delle sostanze tipiche di un incendio come benzene, stirene, toluene in concentrazioni apprezzabili ma non molto elevate. Non è stata invece rilevata presenza, neanche in quantità minima, di sostanze contenenti cloro, potenziali precursori nella formazione di diossine.

link: http://www.arpa.veneto.it/notizie/in-primo-piano/incendio-nella-chiesa-nuova-dei-frati-di-chiampo-vi-.-i-risultati-delle-analisi

STORIE IN GIARDINO 2018: “SI FA in DO … o quasi” giovedì 26 luglio

“Si Fa in Do … o quasi” – Cabaret musicale. Il Secondo appuntamento di “Storie in giardino” sara giovedì 26 luglio, alle ore 20.45, grazie alla Collaborazione del Centro Servizi assistenziali IPAB di Chiampo. Vi aspettiamo Presso il giardino della Casa di Riposo per un divertente e insolito approfondimento sulla musica con Uno dei maggiori Esperti di fiati etnici, il musicista Giuseppe Dal Bianco (Il professore di Musica) assieme ad Antonio (Peo) Pegoraro (Nello Il bidello, Grande Capo, il Prof. Vladmir Docojosky, allievo) ea Valeria Pegoraro (presentatrice, infermiera, ragazza indiana, Valerianka, allieva).

Lo spettacolo “Si Fa in Do … o quasi”, NEGLI intenti Vuole Essere Una lezione sulla musica e Sugli Strumenti etnici tenuta dal noto prof. Dal Bianco. Purtroppo la lezione VIENE puntualmente disturbata Dalla prorompente Presenza di Nello il bidello e da un’allieva complice di ENTRAMBI.
Cabaret musicale surreale, divertente e allo Stesso tempo all’insegna della Conoscenza diretta di MOLTI strumenti musicali Originali e rari.
Uno spettacolo Adatto a tutti, Tra risate, battute dialettali e demenziali, racconti strani e personaggi stravaganti, arricchito da buona musica e suoni insoliti e misteriosi.

In funzione caso di maltempo l’evento si Terrà Presso l’auditorium comunale di Chiampo
Per informazioni: uff. Cultura 0444 475228 cultura@comune.chiampo.vi.it

Al via il campo estivo giovanile internazionale di Chiampo

Ha preso avvio ufficialmente mercoledì 18 luglio in orario serale il campo estivo internazionale “Cast Away”, con il quale il Comune di Chiampo intende offrire ai giovani del proprio territorio dai 16 ai 18 anni un’opportunità interculturale e formativa, un tempo di qualità all’insegna del divertimento e dello stare insieme. Un progetto sentito non solo dall’Amministrazione: è anche grazie alla collaborazione della Pro Loco cittadina e di volontari locali, infatti, che questa iniziativa si ripete anno dopo anno.
Con il gruppo dei giovani chiampesi, prenderanno parte all’iniziativa, che durerà fino a domenica 22 luglio, anche ragazzi provenienti dalle diverse città gemellate e con le quali esiste una rapporto di amicizia che dura nel tempo: si tratta del comune di Galtellì in provincia di Nuoro, il comune di Fagagna (Udine) e le città di Mondelange (Francia) e Langelselbold (Germania).
Partner dell’iniziativa, la Cooperativa Studio Progetto curerà le attività con l’intento di coinvolgere i giovani in un flusso di attività stimolanti, divertenti ed al contempo educative, per creare un’esperienza “che faccia la differenza” nell’estate dei giovani coinvolti. I ragazzi, dispersi nell’“isola di Chiampo” come dei veri sopravvissuti, si cimenteranno in attività il più possibile all’aria aperta, ma anche nei locali messi a disposizione dall’amministrazione comunale. Segnalazione morse e tecniche di pionierismo, caccia al tesoro notturna e la costruzione di vere e proprie zattere di salvataggio sono alcune delle attività che mireranno a favorire l’accrescimento di una sensibilità ecologica, nonché promuovere l’interazione e la conoscenza reciproca, in particolare tra diversi gruppi nazionali.
Un’esperienza per avventurarsi oltre l’orizzonte della vita quotidiana, provare nuove esperienze, crescere ed arricchirsi, anche per chi, come i giovani di Chiampo, si trova a poca distanza da casa.